i cani di via lincoln

I cani di via Lincoln

Laurana editore, 2010
Collana: Rimmel
ISBN: 978-8896999066
Pagine: 280
Prezzo di copertina: € 16,50

Il Sole 24 Ore, 2014
Collana: Noir Italia
Edizione edicola

Edizione indipendente, 2024
Amazon KDP

Hai una bimba piccola. La mafia ti ha sfidato. Non puoi vincere.

La pm Rubicone non vuole essere un’eroina. Ma non ha scelta.

Palermo, notte di maggio. All’interno del ristorante Grande Pechino due carabinieri scoprono un massacro: otto persone ammazzate a colpi di kalashnikov e una donna in fin di vita. Sei dei morti sono cinesi. Uno è un giornalista italiano. L’ultimo ha viso e mani spappolati e nessuno sa riconoscerlo. La superstite è in coma. Forse potrà raccontare, ma non ora.

Il tenente Cascioferro e la pm Rubicone, determinati a illuminare le tenebre che avvolgono la notte, sono sulla scena del crimine e pensano: via Lincoln è zona del boss Trionfante. Se c’è da compiere un omicidio, è Trionfante a doverlo ordinare o permettere. Se qualcuno sgarra in via Lincoln, è Trionfante a doverlo punire. Dunque: o Trionfante è coinvolto nella strage, o reagirà.

Ma Palermo è una città in cui tutto è intrecciato. Boss mafiosi, anziani massoni e politici collusi si riuniscono nei palazzi nobiliari del centro: la strage di via Lincoln ha rotto vecchi equilibri e messo in moto un’indagine che rischia di portare alla luce cose che devono rimanere nascoste.

La cupola decide per una seconda strage proprio mentre Rubicone scopre su cosa indagava il giornalista ucciso e capisce che forse è opportuno fermarsi. Ma non sa farlo, e negli scantinati del ristorante Grande Pechino la attende un’altra macabra scoperta. Ma non può finire così. Non possono sempre vincere loro.

I cani di via Lincoln racconta un’indagine impossibile: quando nessuno è innocente, la giustizia non è quella dei tribunali e il destino degli eroi è uno solo.